"LA SCUOLA VA A TEATRO" - 10a Edz Rassegna di Spettacoli per le Scuole

- mattina scolastiche - Auditorium Ugo Guidi - Via Padre Ignazio da Carrara - Forte dei Marmi (LU) immagine:

 

 

Coquelìcot Teatro, grazie al contributo del Comune di Forte dei Marmi,
presenta la 10a edizione della
Rassegna di Teatro dedicata a tutte le scuole della Versilia.
Una Rassegna ricca di spettacoli, tra quelli più rappresentativi del Teatro per l'Infanzia e la Gioventù.

In allegato troverete il modulo di prenotazione da inviare a info@coquelicoteatro.it.

Sono disponibili per ogni spettacolo le schede didattiche per attività di approfondimento dopo la visione dello spettacolo.
 
Il costo del biglietto è:
* Intero 5,00 ad alunno/a (insegnanti ed accompagnatori gratuito).
* Ridotto Scuole Forte dei Marmi 4,00 ad alunno/a (insegnanti ed accompagnatori gratuito).

INFO:
Contattare n. 338/9234535
oppure inviare una email info@coquelicoteatro.it
    


6/7 APRILE 2017
per SCUOLA MATERNA E 1° CICLO PRIMARIA

Coquelìcot Teatro
SE IO FOSSI TE

 
Un padre, Luigi, e sua figlia, Giulia, cinque anni.
Una notte di temporale: difficile dormire.
Un'idea: e se io fossi te? Cosa succederebbe? E se tu fossi me?
Cos'è difficile per un papà? E per una bambina?
Perché il mondo non può essere tutto bello?
Giulia è una bambina che vuol sapere, vuole conoscere, vuole divertirsi. Luigi è un papà
preso dai problemi quotidiani, che grazie alla sua bambina si ricorda quant'è bello vivere il
presente, quant'è bello ballare.
È il racconto di una notte passata insieme, all'interno della quale i due protagonisti si
scambiano i ruoli, cascano dentro le loro paure, volano sopra i loro sogni, vivono
un'avventura fatta di immagini, disegni e suoni.
 
____________________________________________________________________________________________________________________________
 
9/10 FEBBRAIO 2017
per SCUOLA MATERNA E 1° E 2° CICLO PRIMARIA

Stilema Uno Teatro
I BRUTTI ANATROCCOLI
essere uguali
essere diversi
cosa ci fa sentire "a posto" oppure "in difetto" rispetto a come "si dovrebbe essere"?                     

 
 
 







La fiaba di Andersen a cui il titolo si ispira è qui vista come un archetipo. Come un "classico" che tocca un argomento universale, che va ben oltre il tempo in cui la fiaba è stata scritta. Per indagare un tema che tocca nel profondo il destino di ogni bambino e di ogni persona. Una fiaba che si modifica per parlare a questo presente.
Tra papere con gli occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all'idea che tutti, ma proprio tutti, possano cercare di rendere la propria debolezza una forza. Da qualsiasi punto si parta e in qualsiasi condizione ci si senta.
Un modo per alzare gli occhi e guardare il grande cielo che ci circonda.
Quel cielo nel quale la vita, qualunque vita, ci chiede di provare a volare.
 ____________________________________________________________________________________________________________________________

30 GENNAIO 2017
per SCUOLA 1° E 2° CICLO PRIMARIA
Teatro di Carta
IL LIBRO DELLE OMBRE


 

 
 
 
 
 




Il giovane protagonista della storia, con la passione della scrittura e con il sogno di diventare uno scrittore affermato, si imbatte in una borsa magica, capace di produrre soldi in continuazione, in cambio della quale è pronto addirittura a cedere la propria ombra. Da questo momento il ragazzo accantona tutte le aspirazioni coltivate fino ad allora, rapito dall'estasi fugace di una ricchezza immediata. Ma non passa molto tempo prima che possa comprendere il grave errore commesso e rimpiangere la propria ombra.

Usciti come d'incanto dal grande Libro delle Ombre, personaggi grotteschi e stravaganti si muovono in una misteriosa atmosfera, accompagnati dalla magia delle ombre e da musiche ammalianti. In una dimensione onirica e surreale, il protagonista della storia intraprende un viaggio favoloso che lo porta ad imbattersi nel terribile Balthazaar ma anche a trovare l'amicizia di Lumen, che lo aiuta a recuperare sogni e aspirazioni perdute. 
 
Spettacolo di teatro d'attore, teatro d'ombre, lanterna magica
____________________________________________________________________________________________________________________________  
9/10 MARZO 2017
per SCUOLA 1° E 2° CICLO PRIMARIA
Coquelìcot Teatro
CATTIVO! CATTIVO!CATTIVO!


 
 
 
 
 
 
 
 





La storia è questa: si vuole un mondo perfetto!
Un mondo dove non esiste la cattiveria, dove tutto è sotto controllo: non c'è nessuna possibilità di sbagliare.
Tutto è voluto così e non può essere che così!
Di questo mondo possono fare parte solo i bravi e i tre personaggi da indottrinare, P, L e M, sono nel "Centro per il Mondo Perfetto" per diventare "bra....vi!".
"Ma non potremmo correre, non potremmo andare in bicicletta, non potremmo giocare con le costruzioni?" chiedono P, L e M? "No!" Risponde la Voce, un personaggio misterioso che confonde l'educazione con il plasmare gli altri secondo un modello rigido e prestabilito.
Come andrà a finire? Sei stato cattivo! Sei stato bravo! Ma cosa significa essere bravo? E cosa essere cattivo? I buoni da una parte, gli altri in punizione? Il bene e il male si mescolano e alla fine affiora una domanda: cosa scelgo? Chi voglio essere? Dedicato a tutti i bambini che stanno crescendo e che sognano di essere sognati!
 
____________________________________________________________________________________________________________________________
 
6 FEBBRAIO 2017
per SCUOLA PRIMARIA 2°CICLO E MEDIE
In bici Teatro
L'ODISSEA RACCONTATA


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
 «Per questa Odissea non ci sono state prove nel vero senso della parola. Ogni volta che provavo, di fronte a me sedevano dei ragazzi a cui tenevo un laboratorio teatrale dal titolo "L'Odissea raccontata e giocata". Raccontavo per un po', poi le parole lasciavano spazio all'azione e insieme ai ragazzi si salpava alla volta di Itaca, ognuno con una piccola barca bianca ".la nave di Ulisse guidava la flotta diretta verso Itaca" e via! Una nave a dettare la rotta e le altre dietro a seguirla per un immenso immaginario mare che solcavamo prima di arrivare ....

In scena un attore, che racconta il poema epico più famoso della storia della letteratura occidentale, arricchita dai disegni dei bambini delle elementari e delle medie. La fantasia dei ragazzi contamina il testo per essere riveduto e vissuto in una nuova realtà e le nuove parole e le nuove immagini si sono mischiate a quelle di Omero in un continuo gioco di sovrapposizione in cui alle volte il racconto combacia con il suo mentre altre volte scorre a lato, senza tradirlo.
 ____________________________________________________________________________________________________________________________
 
13 MARZO 2017
per SCUOLE MEDIE
Compagnia La Pulce
FUORI CLASSE
 
 
 
 
 
 
 

 
 



C'è un malessere che batte alle tempie.
Anche il cuore fa eco.
La paura di sbagliare, di non fare la scelta giusta, di commettere errori.
E' in questo clima di incertezza che si svolge la nostra azione. Raffaele e Miriam sono due alunni alla soglia dell'esame di terza media: lui è uno studente diligente e dagli ottimi risultati; lei è irrequieta, la scuola le sta stretta e non lo nasconde.
Un giorno, tra i tanti nove e dieci presi da Raffaele per il suo impegno, arriva un cinque; e col cinque arriva anche il timore di aver profondamente deluso le aspettative della sua famiglia. Miriam ha un piano, apparentemente perfetto: scappare e nascondersi nella vecchia soffitta della scuola. Tra banchi impolverati e vecchi sgabelli, i due ragazzi saranno testimoni degli eventi che accadono intorno a loro; complice un foro nel pavimento, che offre una vista strategica sulla loro classe. La fuga si rivela presto una fantastica occasione di apertura verso l'altro e di riflessione sui temi attorno a cui ruota la loro vita di adolescenti: il senso dello studio, le proprie motivazioni, i propri talenti, i desideri, le difficoltà. E soprattutto sul rapporto con gli adulti: docenti e genitori; gli
altri protagonisti della scuola e della loro vita.
Ma il tempo stringe, la preoccupazione all'esterno preme: consapevoli di avere i minuti contati, Miriam e Raffaele dovranno trovare il coraggio di dire a voce alta il loro disagio.
 
 
 

Allegati:
PDF scheda di prenotazione LA SCUOLA VA A TEATRO (PDF: 144 K): /public/allegati/scheda_PRENOTAZIONE_spettacoli(1).pdf